La chiave del Mentalismo

Leggi i 22 Commenti e di cosa ne pensi

Eccoci ancora insieme per vedere un esperimento di mentalismo e fare qualche commento sulle tecniche utilizzate per meravigliare e sulle capacità reali che sono rappresentate in queste occasioni e sui trucchetti di comunicazione annessi…

Oggi parliamo provocatoriamente della “Chiave del Mentalismo” e tra un istante capirai di cosa si tratta ma prima facciamo la descrizione dell’esperimento:

——– COSA SUCCEDE nell’ESPERIMENTO ——–

Ad un soggetto viene spiegata la differenza tra i lucchetti a chiave e quelli a combinazione e lo si invita a pensare che quelli a chiave sono meno sicuri perchè si può perderla, mentre quelli a combinazione hanno la loro chiave nella mente ed è più difficile “rubarla”…

Poi il soggetto scrive su un foglietto una combinazione casuale e a sua scelta di 4 cifre, senza che il mentalista possa vederlo. Il foglietto con la combinazione viene messo via e il mentalista chiede al soggetto di iniziare ad immaginare di comporre i 4 numeri sul suo lucchetto mentale.

Mano a mano che il soggetto li pensa solamente… il mentalista prova a “rubare la combinazione” e si vede che…

———————————————————-

Ti avverto che il video è molto “casareccio” ed è stato girato con il solito telefonino proprio per catturare l’atmosfera spontanea e scherzosa della diretta… tra l’altro completamente estiva e scanzonata!

OK… in questo caso ho voluto creare un video con un po’ di effetti speciali per visualizzare meglio ciò che stava succedendo ma naturalmente li in diretta i numeri pensati dalla simpatica Greta non si vedevano così grandi :-)

Questa volta l’effetto è veramente semplice e gli esperti di mentalismo al 99% conoscono perfettamente la tecnica usata per scoprire i numeri a cui stava pensando la ragazza ma ciò su cui vorrei soffermarmi oggi non è questo!

Nonostante la semplicità dell’esperimento le persone coinvolte erano molto divertite e il soggetto stesso veramente meravigliato e super curiosa di capire come avessi fatto!!

Ci tengo a ringraziare la simpatica Greta che ha partecipato con entusiasmo all’esperimento e si è dimostrata aperta alle possibilità… cosa che non tutti sanno fare!

Come dice la PNL: << c’è un come per ogni cosa >> ma il COME di cui voglio parlarti non riguarda appunto l’espediente usato per scoprire i numeri pensati, ma piuttosto il COME usato per presentare l’effetto!

Se guardiamo a ciò che è successo la cosa è straordinaria ma anche molto banale: qualcuno pensa  dei numeri e un altro li indovina!!

Eppure il tutto è risultato piacevole e coinvolgente perchè c’era di mezzo la storia della combinazione, del lucchetto e della chiave… che una volta messo da parte è diventato un sinonimo di “combinazione mentale“… tanto che la sensazione che poi mi è stata descritta era proprio che qualcuno entrasse nella sua mente scoprendo la combinazione segreta!

Cosa possiamo imparare da questo Mentalismo-Positivo ?

In effetti l’esperimento in sé è molto semplice e non ci vuole certo una mente speciale per imparare ad eseguirlo… tuttavia come spesso accade nella vita più in generale:

la perfezione è nei dettagli e
la perfezione non è un dettaglio!

Tutto questo per dire che nella vita, come in un “gioco” non conta solo la sostanza di quello che facciamo ma conta molto anche la presentazione e le metafore che usiamo per spiegarci!

Più in generale usare delle metafore semplici e coinvolgenti, far visualizzare i concetti che vogliamo spiegare è un potente “trucco mentale” per essere più coinvolgenti e per entrare nella mente delle persone!

Voglio concludere raccontandoti un breve aneddoto, che mi fu raccontato da un professore universitario parlando del potere enorme delle immagini mentali nel far capire concetti astratti e complicati.

C’erano due venditori di infissi per appartamenti che andavano per le case a vendere i loro prodotti… Tutti e due erano professionali e preparati e spiegavano alle famiglie che le loro finestre avevano delle piccole fessure di 0,02 millimetri che però, sommate tra di loro, potevano creare una dispersione di calore molto consistente.

In sostanza avevano calcolato che cambiando gli infissi già il primo anno si poteva avere un risparmi sul riscaldamento che ripagava il lavoro!

Eppure nonostante entrambe i venditori usavano queste argomentazioni così convincenti… uno dei due vendeva e l’altro no. Sai perché? Perchè il primo venditore si limitava a dare i numeri e le misure delle fessure e le cifre del risparmio energetico…. mentre il secondo venditore diceva così:

<< signora immagini che queste piccole fessure siano unite tutte assieme fino a creare un solo buco nella sua finestra… ebbene sarebbe grande come un pallone da calcio! Riesce a vedere nella sua mente quanta aria fredda passerebbe da un buco simile? >>

Ebbene il solo fatto di aver coinvolto la visualizzazione delle persone aveva reso più credibile e facile da capire il concetto! Un vero “trucco mentale” nella comunicazione di quel venditore che rappresentava il segreto delle sue vendite!

Ok… nell’esperimento anche io ho usato qualche “trucchetto mentale” per coinvolgere il soggetto e portalo a pensare al suo lucchetto mentale… tanto che tutti erano in trepidante attesa di vederlo aprire in diretta!! Assurdo vero?

Assurdo ma anche meraviglioso… e tutto grazie al potere delle immagini mentali e della visualizzazione guidata!

Bene anche per oggi è tutto ma ricorda che << c’è un come per ogni cosa >> e quando vedi cose meravigliose prova a scoprile e divertiti a portare meraviglia nella tua vita e in quella delle persone che coinvolgi!

Questa è la combinazione vincente…. :-)

Un saluto e alla prossima!
Sebastiano Todero

 

Condividi con i tuoi amici

22 Commenti »

  • Enrico ha commentato così:

    Molto bello l’esperimento, ovvio ke coinvolgere lo spettatore, creargli un immagine mentale, tramite metafore, è la soluzione migliore per far capire al meglio l’esperimento… infatti più (secondo me) si usano metafore o aneddoti, banali e scontati, quindi di facile interpretazione, perchè noi associamo tutto ad immagini vissute, viste, quindi l’esperimento apparirà ancor più meraviglioso o inverosimile… proprio perchè dovrebbe essere banale maa poi non si riesce a dare una spiegazione razionale… :-) li sta la vera magia, confondere la mente dello spettatore su ciò ke vede, non riuscendo a dare una spiegazione razionale a ciò ke ha visto o vissuto!! :-)

    • Dott. Todero ha commentato così:

      Ciao Enrico.. ormai sei anceh tu un patito di mentalismo :-) e vedo con piacere che non ti perdi un video….

      Si in effetti spingere l’osservatore fino al confine con il razionale è una parte interessante del mentalismo… anche se a mio avviso è molto discutibile il passo successivo, che in alcuni casi diventa l’iniziare a credere all’impossibile o al “magico” nel senso peggiore del termine.

      Ne parleremo in una Lezione apposita….

      Contina a seguirci
      Sebastiano Todero

  • Giulia ha commentato così:

    proprio meraviglioso!
    questa cosa dei giochi mentali inizia ad intrigarmi… e vorrei imparare anche io.

    • Dott. Todero ha commentato così:

      Grazie Giulia
      farsi intrigare dalla meraviglia è meraviglioso!!

      Torna presto a trovarci e sappi che sono veramente poche le donne che si interessano al mentalismo… almeno che io sappia!

      Sebastiano Todero

  • luciana ha commentato così:

    questi esercizi con la mente sono sempre molto affascinati e il bello è che si possono “conoscere” perchè hanno una loro codifica. certo bisogna andare a scoprire e studiare come si fa…

    • Dott. Todero ha commentato così:

      Ciao Luciana
      Si è vero… io ormai sono uno studente super appassionato di mentalismo e ogni giorno che passa trovo dei collegamenti sempre più intensi con la mia specialità di laurea e di lavoro che come ben sai è la psicologia dell’ottimismo!

      Spero proprio che condividere questa passione con gli altri serva a regalare un po’ di stuporee e meraviglia come è stato per me quando ho scoperto il mentalismo!

      Sebastiano Todero

  • Giuseppe ha commentato così:

    Ciao, complimenti per il sito. Mi piacerebbe cominciare a studiare qualcosa sul mentalismo, ma mi sembra di trovarmi in una foresta senza bussola. Hai dei consigli su che approccio seguire, sui libri che possono rivelarsi utili…Grazie in anticipo.

    • Dott. Todero ha commentato così:

      Ciao Giuseppe e grazie per i complimenti; mi fa piacere che ti piaccia il sito.

      Così ti trovi in una “foresta senza bussola”… :-) ??
      Ti capisco molto bene e solo pochi mesi fa quando ho iniziato mi sentivo nello stesso modo!!

      Naturalmente ho un sacco di consigli da dare a chi volesse imparare il mentalismo-positivo e sto preparando del materiale in merito: da semplci bibliografie a cose un po’ più tecniche.
      Per ora però continuo ancora a divulgare materiale introduttivo per far conoscere meglio le “magie della mente”… porta pazienza e continua a passare nel sito perchè ogni articolo che esce servirà poi nella seconda fase…

      Sebastiano Todero

      • Gaetano ha commentato così:

        le ho mandato un messaggio su facebook (dovrebbe essere nella cartella “Altri”) spero che lo legga e che possa rispondere.

        Mi piacerebbe inoltre sapere se la “seconda fase” di cui parla nel suo commento è già iniziata; se sì, dove posso trovarla e in che cosa consiste?

  • Luca ha commentato così:

    Anche io come Giuseppe vorrei cominciare a studiare qualcosa sul mentalismo ma non riesco a trovare nulla di realmente convincente; sapresti consigliarmi qualche libro?o anche qualche corso da frequentare! Complimenti per il sito, attendo con ansia una risposta! :)

    • Dott. Todero ha commentato così:

      Ciao Luca e benvenuto anche a te nella famiglia degli “studenti di mentalismo” della quale anche io faccio parte!!
      Ho una voglia matta di passare ai consigli sulle letture e sui corsi da frequentare ma per ora devo conpletare la prima fase per far capire a tutti cos’è il Mentalismo-Positivo e poi eventualmente come si realizza…
      Dai non manca molto e più siamo più avrà un senso iniziare a scoprire i segreti del Mentalismo-Positivo…. passa parola!!

      Sebastiano Todero

  • Rossano ha commentato così:

    E’ stupefacente detto da uno che non ne capisce niente come me, ma è indubbia la cosa che, come dici tu, c’è Un Come Per Ogni Cosa e mi piacerebbe veramente tanto capirlo questo come. Io sto seguendo un corso sul Mentalismo e so che conosci il docente. Ho cominciato da poco più di una settimana e sono elettrizzato. Tu da quanto stai praticando questa stupenda facoltà mentale?

    Ciao a presto

    Rossano

    • Dott. Todero ha commentato così:

      Ciao “Red”…
      Sono felice che frequenti un corso tenuto da un amico… ma che corso è?

      Sto preparando un articolo sui tempi dell’apprendimento dell’arte mentalistica… in cui darò la mia esperienza, comunque io mi sono avvicinato per la prima volta nel 2009 ma poi dopo che ho deciso di voler diventare “esperto” ho fatto qualcosa di particolare… che vi racconterò!

      Sebastiano Todero

  • Chiudersi nella grotta degli Esperti | BuoneNotizie.it ha commentato così:

    […] Solo pochi anni fa non sapevo nemmeno cosa fosse il mentalismo ma poi dopo aver capito che era una vera e propria materia di studio e che le persone normalmente impiegavano anni e anni per approfondirla, ho deciso di chiudermi in grotta e… ora che ne sto uscendo ho già i primi risultati! […]

  • ? ha commentato così:

    Innanzitutto bel sito!Ti dispiacerebbe spiegarmi come hai fatto ad indovinare i numeri?

  • Alessandro ha commentato così:

    Buona sera ancora Sebastiano,

    come ho potuto constatare vedo che la nostra conversazione in facebook sta dando i suoi frutti e sono felice di vedere che ce nuovo materiale sul sito,nuovi ricchi dettagli e approfondimenti e non vedo l ora di nuove pubblicazioni e soprattutto nuovi esperimenti da cui prendere spunto e imparare nuovi effetti di mentalismo.

    So che questo esperimento dove sto commentando ora è gia abbastanza datato,ma lo trovo forse il piu “potente” tra gli effetti che hai presentato fino ad adesso poichè racchiude nei 2 minuti del video la vera essenza del mentalismo,ovvero quella tecnica particolare e segreta che permette di rendere visibile un pensiero,in questo caso una combinazione di numeri.

    Non voglio mostrarmi superiore ma leggendo tutti i commenti postati fino ad adesso ho notato che la maggior parte delle persone è solo agli inizi e non capisce ancora i “metodi” usati per eseguire i diversi esperimenti,io come ti ho gia raccontato è da un anno che sto studiando seriamente giorno e notte ogni singola parte di questo straordinario e meraviglioso universo che è il mentalismo,addirittura ho trovato quello che i mentalisti nella leggenda chiamano ” IL LIBRO”,una raccolta di 740 volumi dedicati appunto a questo fenomeno dove spiegano tutte le tecniche dalle basi a quelle piu avanzate,purtroppo aimè in inglese.

    Io so che non puoi rivelarmi che tecnica o come hai fatto per scoprire i numeri della ragazza,ma ti sarei davvero particolarmente grato eternamente se potessi orientarmi anche solo per mail dove posso apprendere questa tecnica,e perchè no posso ricambiare anchio dandole qualche volume di questo famoso “libro” che sono sicuro saprà tradurlo e sfruttarlo meglio di me ;)

    Nel frattempo complimenti ancora per l’ottimo lavoro e gli straordinari risultati,e sperando in una risposta colgo l’occasione per porti i miei più distinti saluti.

    Alessandro

  • Fabio ha commentato così:

    Sono sempre stato appassionato di mentalismo e vorrei tanto imparare

    • Dott. Sebastiano ha commentato così:

      Bene, bene Fabio…
      allora sei nel posto giusto!

      Mi impegno per far partire al più presto i primi micro-corsi per insegnare alcune tecniche di base…
      Sebastiano Todero

  • Mattia ha commentato così:

    Salve,
    sono un giovane Mentalista, e ho sviluppato un mio pensiero in questo anno di profondo studio.
    Ritengo che aggiungere la parola “positivo” a Mentalismo non lo renda più speciale: cosa fa un vero Mentalista? Un vero Mentalista riesce a intrattenere il suo spettatore rendendo palpabile il sottile confine tra realtà e immaginazione, farlo oscillare su quel confine, mettere in discussione ciò in cui credeva, il tutto per farlo STUPIRE. Il Mentalismo è questo, punto e basta. Non è altro. Se lei lo presenta ridendo e scherzando non diventa magicamente “positivo”, semplicemente lo spettatore si sente in un’atmosfera conviviale e per riflesso ride e scherza. Se proprio vuole rendere “positivo” il Mentalismo le consiglierei di lavorare sulla branca del Mentalismo alla Patrick Jane prima di entrare al CBI (no, non le sto dicendo di truffare povere ricche credulone); dunque parlare alle persone di loro stesse, aiuatarle, non come uno psicologo, neanche come un ciarlatano, come un Mentalista: farle entrare in una dimensione di assenza dello spazio e del tempo, creabile non solo grazie agli effetti (anzi, sono l’ultima cosa), ma sopratutto grazie a carisma, empatia, cold and hot reading, voce, gestualità et similia. Le consiglio di dare un’occhiata al lavoro di Aroldo Lattarulo, ha parti in comune con il mio pensiero.
    Grazie di aver letto, e spero di averle dato uno spunto per riflettere, a presto, e buon Mentalismo(veramente)positivo.

    P.S. Studi recitazione, la presentazione può essere grandemente migliorata, ed è la prima caratteristica per presentare il Mentalismo, altrimenti quella dimensione acronica utopica non sarà creabile. Sopratutto impari a parlare, non perchè non sappia regole grammaticali, ma a livello di voce (provi a scoprire il metodo 4voicecolours di Ciro Imparato), comunicazione empatica (ormai libri di PNL sono ovunque) e spigliatezza/inventiva (basta che accenda la TV in cerca di Paolo Bonolis).
    Di nuovo, cordiali saluti

    • Dott. Sebastiano ha commentato così:

      Ciao Mattia…
      ho letto con attenzione il tuo commento… e ho pensato qualche ora se pubblicarlo o no, perchè sinceramente mi sembrava un po’ polemico e vagamente critico.
      Poi ho pensato che comunque sia era la tuo opinione e non mi sembrava giusto “censurarla” dato che comunque non hai usato parole offensive… anche se tra le righe mi hai detto che il mio non sarebbe “VERO MENTALISMO POSITIVO” e che tu invece sapresti cosa fare per farlo “VERAMENTE POSITIVO”. Vabbeh… convinto tu!! :-)

      Comunque gli spunti che scrivi sono anche giusti e forse ti manca di sapere che insegno PNL da anni, che sono amico di Ciro Imparato, che ho conosciuto e visto lavorare Paolo Bonolis dal vivo e dietro le quinte… e che sono un allievo diretto di Aroldo Lattarulo.

      Leggiti questo articolo e poi torna con piacere a commentare:
      http://www.mentalismo-positivo.it/blog/aroldo-lattarulo-e-il-mentalismo-positivo

      Un saluto e buon mentalismo anche a te…
      Sebastiano Todero

      • Mattia ha commentato così:

        Grazie di aver preso in considerazione il commento; probabilmente allora il video non riesce a esaltare le sue conoscenze

        • Dott. Sebastiano ha commentato così:

          Sicuramente questo video… è a dir poco “essenziale” e come si intuisce è girato con un telefonino in modo totalmente improvvisato…

          Tuttavia il sito è pieno di video e prima di “giudicare” magari era il caso di guardare meglio :-)
          Sono certo che vorrai farlo e magari riscrivere un nuovo commento!

          A presto
          Sebastiano Todero

Metti i tuoi dati e non fare spam.

Scrivi un commento

Questo sito permette i commenti con le foto di Gravatar. Se non hai un account Gravatar puoi crearlo qui.