Cos’è veramente il Mentalismo? (secondo me)

Leggi i 5 Commenti e di cosa ne pensi

Lezione gratis di mentalismo N.7
mentalismo

Se potessi rispondere alla domanda “cos’è il mentalismo veramente” in una solo Lezione di questo blog… allora centinai di libri, DVD, corsi, articoli e pagine internet… sarebbero sprecate o “brodo allungato” :-)

In realtà benchè non si tratti di una cosa complicatissima non è nemmeno possibile definirlo semplicemente, poichè essendo una disciplina al confine tra scienza e arte, che affonda le sue radici nella matematica e nella psicologia ma anche nell’illusionismo e nella persuasione… si tratta comunque di qualcosa dalle mille sfaccettature e per giunta avvolta da un alone di mistero che di certo non aiuta alle definizioni semplici e dirette!

Alla fine… non è che ognuno possa dire la sua o che tutte le possibili definizioni siano ugualmente esatte… ma devo dire che ogni definizione è in parte legata alla persona che la elabora e benchè ne abbia lette moltissime e condivise la maggior parte, oggi vorrei provare a dare la mia personale definizione: non sarà la migliore o la più giusta ma è la mia!

Come dottore in psicologia, la mia formazione universitaria e il mio lavoro di formatore e mi porta ad avere un atteggiamento scettico nei confronti della para-psicologia e più in generale di tutto quello che non è spiegabile razionalmente… eppure sono affascinato dal mentalismo proprio perchè affronta queste tematiche in modo razionale!

Vediamo assieme in che senso e in che modo il mentalismo affronta queste “abilità extra-ordinarie“…

Tanto per cominciare posso dirti che un mentalista è in grado di mostrarti, in modo verosimile, molte cose:
lettura del pensiero: cioè la capacità di capire a cosa sta pensando un persona
intuizione della scelta esatta: cioè la capacità di decidere tra varie opzioni e individuare quella giusta
previsione del futuro: cioè la capacità di dire in anticipo come si concluderà un certo evento
manipolazione della volontà: cioè la capacità di far fare ad altri quello che si vuole
induzione di confusione mentale: cioè la capacità di creare amnesie specifiche o distrazioni clamorose
super memoria: cioè la capacità di ricordarsi un numero esagerato di informazione
percezione di figure e disegni: cioè la capacità di intuire a che disegno sta pensando una persona
lettura muscolare: cioè la capacità di intuire alcuni pensieri sentendo la tensione muscolare di un braccio

In realtà, molti mentalisti inseriscono nelle loro esibizioni anche pratiche come la piegatura dei metalli con la forza del pensiero, lo spostamento di oggetti (telecinesi) o addirittura la divinazione spiritica con il pendolino e altre “cavolate paranormali“… ma a mio avviso queste pratiche sono in realtà trucchi di magia belli e buoni e secondo me non c’entrano nulla con il mentalismo e tanto meno con il Mentalsimo-Positivo.

Tuttavia scartando le pratiche più estreme, se guardiamo alle capacità che il mentalista dimostra in modo verosimile, possiamo notare che si tratta di facoltà che ognuno di noi possiede, anche se naturalmente non sappiamo usare in modo così ecclatante e spettacolare.

Chi di noi qualche volta non ha “letto nel pensiero” di un amico o persino di uno sconosciuto, intuendo un suo desiderio o quello che stava per dire?

Chi di noi qualche volta non si è affidato all’intuito per prendere una decisione che poi si è riveltata quella giusta?

Chi di noi qualche volta non è stato capace di far fare quello che voleva a qualcun altro… influenzando le sue scelte?

Sono anche convinto che a tutti sia capitato di avere delle “amnesie pazzesche” o al contrario dei casi di “memoria prodigiosa” e più in generale possiamo dire che di tanto in tanto tutti forse diamo prova di essere potenzialmente dei mentalisti, nel senso che usiamo al meglio la nostra mente!

Ma allora possiamo forse affermare che un mentalista è una persona che ha sviluppato la sua mente al 100%?
Potremmo forse paragonarlo ad un culturista che ha sviluppato al massimo il suo corpo?

culturismo e mentalismo

Tutti possono imparare il mentalismo così come tutti potenzialmente possono sviluppare i loro muscoli?

Beh, che tutti possano imparare il mentalismo è poco ma sicuro (e anche più velocemente e meno faticosamente di quanto si possa diventare culturisti :-) ) ma la vera domanda è: come si fa?

Continuando ancora un po’ con il parallelo del culturista, potremmo chiederci:
– ci sono esercizi particolari per allenare la mente?
– ci sono pratiche speciali per mostrare i “muscoli mentali”?
– ci sono “tecniche segrete” per fare cose apparentemente impossibili?

La risposta a tutte queste 3 domande è: SI !

In sostanza il mio modo di intendere il mentalista è simile a qualcuno che è in grado di mostrare in modo verosimile dei “muscoli mentali” particolarmente sviluppati e per riuscirci deve fare 3 cose:
1) deve allenarsi molto
2) deve saper svolgere gli esperimenti
3) deve conoscere delle “tecniche segrete” per mostrare le cose meglio ancora di come sono!

Per capirsi… il culturista si allena e certamente deve essere in forma… ma poi quando va a fare una gara usa degli “accorgimenti  speciali” (che nemmeno lui fa di solito), per dare l’impressione di essere al meglio!

Io non sono un esperto di culturismo ma ad esempio so che qualche giorno prima della gara assumono un drenante dei liquidi per far risaltare maggiormente le vene, oppure si abbronzano e si lucidano la pelle per far apparire meglio il contrasto tra i muscoli. Ovviamente fanno esercizi speciali per andare a sviluppare anche piccoli muscoletti che di solito nemmeno si usano e devono imparare ad assumere delle posizioni particolari che esaltano la loro muscolatura.

Tutti questi accorgimenti fanno la differenza tra due atleti preparati ugualmente e con la stessa massa muscolare: uno vince perchè sa far apparire meglio dell’altro quello che ha e quello che fa!

Tuttavia se vogliamo vederla in modo “losco” potremmo dire che l’atleta vincente usa dei “trucchi” o addirittura potremmo dire che “inganna” lo spettatore e la giuria, ma la realtà è che tutti potrebbero farlo e che per vincere bisogna farlo!

Ovviamente usare accorgimenti o trucchi non serve a nulla se non ci si è allenati veramente e allo stesso modo non c’è nessun “trucco” per fare il mentalista senza aver realmente sviluppato determinate abilità di base e senza aver imparato ad eseguire correttamente gli esperimenti.

Per fare il mentalista devi essere realmente una persona attenta, interessata e capace di intuire comportamenti e intenzioni altrui, soprattutto devi saper parlare in un certo modo, perchè molta parte di un esperimento si basa sulla presentazione e ci sono vere e proprie tecniche che hanno una base linguistica.

Insomma il mentalista è una persona che si è interessata alle potenzialità della mente umana e anche se non le ha sviluppate tutte alla massima potenza, grazie ad allenamento, presentazione efficace degli esperimenti e alcuni “accorgimenti segreti” (quelli che puoi imparare qui) riesce a mostrare in modo verosimile dei veri “miracoli mentali” e

proprio come un culturista mostra i suoi muscoli in modo impressionante…
un mentalista mostra i poteri della mente in modo meraviglioso!

Te lo ripeto ancora… un mentalista usa degli accorgimenti segreti per riuscire a fare cose altrimenti troppo difficili o addirittura impossibili ma ciò che conta è che riesca a mostrare delle cose verosimili, che riesca a meravigliare e far riflettere.

Se un mentalista finge di piegare i metalli con la forza del pensiero… secondo me sta facendo il mago e pur non avendo nulla contro i maghi, non credo che si tratti di qualcosa di verosimile!

Se un mentalista riesce a far prendere delle decisioni a qualcuno, ad indovinare a cosa pensa o a predire in anticipo il suo comportamento… sta facendo del mentalismo e se lo fa bene sta facendo qualcosa di meraviglioso, sta mostrando le potenzialità della mente umana in modo clamoroso… proprio come un atleta preparato e “lucidato” mostra le potenzialità del corpo umano in modo clamoroso!

In questo sito potrai imparare molto sulle 3 pratiche per diventare mentalista:
– ti proporrò degli allenamenti
– ti mostrerò degli esperimenti
-ti svelerò delle tecniche segrete

Ogni volta che un esperimento ha successo è perchè si mescolano tutti questi 3 elementi e ti auguro di imparare a farlo bene!!

Sebastiano Todero

Condividi con i tuoi amici

5 Commenti »

  • Sebj ha commentato così:

    Sei un grande Sebastiano
    Se abitassimo nella stessa citta,io ti vorrei conoscere personalmente e…cercherei di diventare il tuo miglior amico,poiche c’è tanto ma tanto da imparare da te,sia come uomo con le tue qualita positive ed integre,sia come mentalista/positivo molto convincente e determinato
    nel tuo lavoro.
    Detto questo è assolutamente vero quello che dici…io pratico il culturismo da 23 anni ormai (ho 53 anni il 26/02)ed pur non essendo un culturista…ho un corpo che non passa innoservato.
    Come dici tu…se non c’è passione poco conta sapere fare qualche giochetto di mentalista…si rimane sempre nel dilletantismo più puro.
    Ho visto ragazz/ragazze venire in palestra anche per dieci anni ma…sono rimasti praticamente gli stessi…poiche in palestra fanno salotto,non visualizzano con la mente gli esercizi,non fanno diete in poche parole non sono interessati.
    A mio avviso anche se tu vendi queste tecniche,saranno 1% a poterli fare bene…no perche tu non li spieghi bene…al contrario li porgi con il cucchiaino…ma loro non interssa granche.
    T’invito sempre a continuare sulla tua strada…poiche chi ha la volonta di seguirti arriverra lontano.
    Con stima
    Sebj

  • Davide ha commentato così:

    Ciao.

    Tempo fa’ ho comprato un tuo corso. BELLO. Direi che l’invidia e’ una delle naturali componenti del carattere umano.
    Loro, sicuramente grandi ed esperti, sono umani, quindi anche invidiosi.
    Succede. Oggi non sei libero, e se cerchi di esserlo paghi pegno.
    Bello vivere e combattere per quello in cui si crede……con buona pace
    [dei signori] sicuramente grandi professionisti e mentalisti professionali.
    La tua e’ stata, (e spero sempre sia) una iniziativa “epocale”, per specialisti e persone di buona cultura personale (C. Rossetti docet)
    che vogliono creare momenti esclusivi per se stessi e il prossimo
    pur non calcando il pavimento del palcoscenico.

    Ti faccio i miei migliori auguri.

    Con rispetto.

    Doc. D.

    • Dott. Sebastiano ha commentato così:

      Ciao Davide e grazie per la bella testimonianza
      Tu che hai scritto il commento saprai vedere che ho cambiato un paio di parole e puoi immaginare perchè… ma il senso del tuo commento è rimasto invariato.

      Sinceramente non credo che si tratti di invidia anche perchè io ho molta autostima… ma non penso che abbiano nulla da invidiarmi almeno dal punto di vista della cultura sul mentalismo… poi per il resto non lo so ma qui non è in discussione.

      Mi fa molto piacere che tu faccia riferimento al fatto che la mia iniziativa è rivolta a persone di buona cultura ma che non vogliono diventare mentalisti sa palcoscenico; credo sia una categoria di persona molto ampia e che vada rispettata e soddisfatta!

      A tuo uso personale… ti confermo che con la persona che citavi, sono in ottimi rapporti e non fa parte dei “signori” di cui si parla in questi giorni!

      Accetto gli auguri e cercherò di farne delle azioni concrete per tutti quelli che amano il mentalismo ma non vogliono diventare dei professionisti!

      Sebastiano

      PS. mi sfugge chi è C. Rossetti ?????

      • Davide ha commentato così:

        Ciao.
        Magia delle carte edito da Hoepli ti dice nulla?
        Be’ per me, come penso per tanti altri tutto e iniziato da quel testo, vecchio ma con classe, stile
        made in Italy dove ho imparato la vera passione per
        la magia.
        La persona che citavo, e che sinceramente rispetto
        quasi in maniera eroica, visto le scelte di vita che ha fatto in eta professionalmente piu’ che rispettabile non era mia intenzione offenderla, e meno che mai sminuirla, anzi……….. credo sia
        parecchio imitata, e con soddisfazione posso dire di
        possedere tutta la sua ricca bibliografia.
        Se poi mi confermi che non e’ uno dei Signori della guerra , questo mi rende oltremodo felice.
        Buon mentalismo emozionale, positivo ,scientifico…….e meraviglioso.

        Doc. D

        • Dott. Sebastiano ha commentato così:

          Si si, adesso che mi dici mi ricordo di quel libro… ma sinceramente non ho mai fatto mistero di non amare i giochi con le carte e quindi non l’ho letto.

          Per quanto riguarda il nome [omesso] l’ho tolto solo perchè in tutta questa storia credo che ci sia un minimo di rispetto da mantenere e quindi non ho fatto e non farò i nomi di nessuno. Comunque concordo con l’ammirazione “eroica” e ti confermo che non siamo in “guerra”… anzi!
          Tuttavia in “guerra” non sono con nessuno e benchè abbia parlato di “attacchi” io continuo a mantenere una visione pacifica e alla fine sono certo che le cose che ho da dire sono troppe per essere messe a tacere e il sostegno/apprezzamento che ho ricevuto da tutti voi mi motiva oltremodo.

          Che il mentalismo sia: emozionale, scientifico e soprattutto… positivo !!

          Sebastiano

Metti i tuoi dati e non fare spam.

Scrivi un commento

Questo sito permette i commenti con le foto di Gravatar. Se non hai un account Gravatar puoi crearlo qui.